COMPITI PER LE VACANZE.............PER MAMMA E PAPA'!



Ed ecco che le tanto aspettate e sperate vacanze sono finalmente arrivate. I vostri bimbi, grandi e piccini, avranno come al solito i loro compiti delle vacanze da eseguire..Ebbene questa volta ho pensato "e perché non dare qualche compito anche ai genitori?". Insomma è giusto che anche voi genitori vi teniate in allenamento durante l'estate senza dimenticare tutti i consigli dati in quest'anno.
Di seguito quindi elenco qualche piccolo compitino he potrebbe essere utile tenere a mente, ricordare e (perchè no?) eseguire.

✓ Non lasciate che il vostro bimbo passi l’intera giornata davanti alla televisione. Giocate con lui attraverso giochi simbolici e interattivi, costruiti e ideati insieme, stimolando e arricchendo la sua fantasia;

✓ Con l'arrivo delle belle giornate giocate all'aperto e fate scoprire al vostro bimbo le bellezze del mondo all'aperto, lontano da videogames e giochi elettronici;

✓ Fate scoprire il linguaggio al bambino, accompagnando ogni azioni, gioco, momento della giornata con la parola;

✓ Ritagliatevi un po’ di tempo nell’arco della giornata per cantare canzoncine, recitare filastrocche e leggere/raccontare storie al vostro bambino;

✓ Parlate normalmente al bambino, in modo rilassato e lento, commentate quello che state facendo, stimolatelo a raccontare e dialogare;

✓ Ascoltate il bambino quando parla, anche se mostra difficoltà, senza far trapelare fretta o insofferenza, e lasciate che concluda sempre il suo discorso, anche se richiede più tempo;

✓Cercate di non interrompere o anticipare l’eloquio di vostro figlio, completando le parole o le frasi;

✓ Riformulate la produzione «scorretta» del bambino senza sottolineare il suo errore: il bambino impara implicitamente dal vostro modello; quindi è importarne dargli un modello corretto dal punto di vista
linguistico, senza storpiare le parole o pronunciarle nel modo in cui le pronuncia lui;

✓ Espandete il suo enunciato, senza pretendere la ripetizione forzata;

✓ Non «ricattate» per avere la produzione corretta, non obbligate il bambino a ripetere;

✓ Non sottolineate o ingigantite il «problema» del bambino ma cercate sempre di fargli scoprire e valorizzare le altre qualità in modo da aumentare la sua autostima;

✓ Non fingete di non capire per far si che il bambino si «sforzi» a ripetere e pronunciare la parola o la frase corretta. Questo atteggiamento non fa altro che aumentare la frustrazione del piccolo e di conseguenza la paura del parlare e i comportamenti di evitamento e fuga dalla relazione.

✓ Ma soprattutto...Divertitevi, rilassatevi e riposate!!







BUONE VACANZEEEEE!!